Cosario dell’intercultura, il potere relazionale delle cose

Ho girato intorno a questa restituzione per tre giorni, chiedendomi se fermarmi o meno. Non che non ci sia nulla da dire, ma si può e si deve ogni volta dire qualcosa? COSA è la scelta tra il fermarsi e raccontare, restituire, allargare in cerchi concentrici, o andare oltre, staccare, dimenticare, seguire il tic tacContinua a leggere “Cosario dell’intercultura, il potere relazionale delle cose”

AFFABULARE, il racconto del raccontare, Bergamo giugno 2020

” Di questo impasto umano son fatte le storie, di questo impasto di storie è fatto l’umano “ Ho partecipato l’altra sera al racconto di Candelaria, a casa di Emy e famiglia questa volta, la terza per me. Ogni volta è stupore per quanto sembri la prima. Viva di nuova linfa. In questi tempi inContinua a leggere “AFFABULARE, il racconto del raccontare, Bergamo giugno 2020”

Affabulare, di Candelaria Romero

Nell’ ebraico antico Tiqqun’olam significa riparare l’anima del mondo. Il Tiqqun’olam concepisce l’anima del mondo come presenza che manifesta ciò di cui ha bisogno, e l’anima del mondo, così come le sue creature, ha bisogno di storie . Storie di conoscenza, di guida, di orientamento, di speranza, di forza, di luce e di ombra. Storie di riparazione. Tutte le storieContinua a leggere “Affabulare, di Candelaria Romero”

Ho visto questo, Covid in Bergamo

Ho visto questo Ho visto gente disperata, ho udito grida così alte da non avere voce, sentito tremare nella notte sotto migliaia di coperte, vibrare 24 ore al giorno al suono di ambulanze ininterrotto. Notti di cui aspettavamo il giorno senza sapere come saremmo arrivati alla notte dopo, e se, e chi. E tutto cadereContinua a leggere “Ho visto questo, Covid in Bergamo”

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito