IRMA KOHN È STATA QUI, Matteo Corradini

Per grande che t’abbia immaginata Matteo Corradini, sei uscita ancor più grande, Irma. Non so dire di questo libro. Un tuffo nella storia, nelle storie, negli archetipi. Un tuffo in sé stessi. È stato, Irma, entrare dentro me e significare in me ogni cosa, ogni persona. Sentire di un sentire immenso, vasto, profondo. Porte, fiumi,Continua a leggere “IRMA KOHN È STATA QUI, Matteo Corradini”

EROE GUASTO, Antonio Ferrara

“La storia di Alan Turing, il grande matematico il cui impegno scientifico, civile e politico ha contribuito ad accelerare la fine della Seconda guerra mondiale e la vittoria degli Alleati sulle forze nazifasciste. Il racconto intreccia la vita del giovane Alan con le vicende dello spionaggio militare del Regno Unito ai danni dell’armata di Hitler.MaContinua a leggere “EROE GUASTO, Antonio Ferrara”

NATO A HIROSHIMA, Vichi De Marchi

“Chi aveva costruito l’atomica sapeva cosa sarebbe successo. La bomba si sarebbe accesa al suo interno. I neutroni avrebbero provocato la disintegrazione dell’atomo, con un effetto a catena velocissimo, appena un milionesimo di secondo. Un grande sole infuocato che sprigionava milioni di gradi di calore sarebbe allora esploso.” Avvenne il 6 agosto del 1945, oreContinua a leggere “NATO A HIROSHIMA, Vichi De Marchi”

SIAMO PARTITI CANTANDO, Matteo Corradini

Leggere il Diario di Etty Hillesum, per me, è annullare lo spazio e il tempo. Essere su un treno che traversa la notte, dal finestrino aperto respirare vento bagnato e salsedine. Freddo schiaffi e meraviglia. Luce e lampi, buio e sussurri qui e ora. Ero curiosa di affacciarmi al finestrino di Matteo Corradini, vedere comeContinua a leggere “SIAMO PARTITI CANTANDO, Matteo Corradini”

Luci nella Shoah, Matteo Corradini

Scrivo non scrivo scrivo non scrivo scrivo non scrivo non scrivo non scrivo Accendo la luce Scrivo * Scrivo di un libro quando ho urgenza di farlo, galassia di interconnessioni e scintille, musica carillon vociare e scalpiccìo. Di questo libro scrivo perché è ancora lì, anche se non ho energia per fare un passo inContinua a leggere “Luci nella Shoah, Matteo Corradini”

IL GIARDINO DEI GIUSTI, Daniele Aristarco

Di questo romanzo uscito da poco sono già state scritte bellissime recensioni. Sguardi chiari, focalizzati, rimandi che riescono a cogliere nella complessità del testo gli elementi chiave, li rimandano con cura. Bellissime recensioni già scritte e altre ne arriveranno. Rimando i lettori alle risorse on line, al profilo facebook dell’autore per ascoltare voci, a cuiContinua a leggere “IL GIARDINO DEI GIUSTI, Daniele Aristarco”

L’ULTIMO VIAGGIO, Il dottor Korczak e i suoi bambini

“L’ultimo viaggio” è un libro che ho in casa da quattro anni. In questo lungo tempo non ho saputo trovare parole per scriverne una presentazione. Sovrasterebbero un suono, il suono della bellezza e del silenzio, del dolore. Come un’opera d’arte, una musica classica si guardano e ascoltano in silenzio, così questo albo illustrato. E’ unContinua a leggere “L’ULTIMO VIAGGIO, Il dottor Korczak e i suoi bambini”

LA GUERRA DI BECKY, l’Olocausto del lago Maggiore, Antonio Ferrara

A volte c’è uno spazio tra un libro e un lettore, difficile da colmare. Io e Becky ci siamo guardate per giorni, lei ferma, io le giravo attorno. Schiusa tra noi, ancora sento, la domanda. * La guerra di Becky mi arriva in un tempo stanco. Stanco di spari e sirene, di violenza, di doloreContinua a leggere “LA GUERRA DI BECKY, l’Olocausto del lago Maggiore, Antonio Ferrara”

Lettera a una dodicenne sul fascismo di ieri e di oggi, Daniele Aristarco

Chiudo ora questo prezioso librino con il cuore colmo di gratitudine. Quando si dice che il vino buono sta nella botte piccola si intendono contenuti come questo. Sembra persino impossibile che Daniele Aristarco sia riuscito a scrivere in modo così semplice, curato, chiaro, documentato, preciso e completo, la storia del fascismo. Una narrazione lineare fineContinua a leggere “Lettera a una dodicenne sul fascismo di ieri e di oggi, Daniele Aristarco”

A un passo da un mondo perfetto, Daniela Palumbo

Questo racconto è un gioiello. Ha tante sfaccettature che non so, se riuscirò ad elencarle tutte. Una parte, ci posso provare. L’impressione, leggendolo, è di meraviglia per la quantità di facce che vengono disposte una accanto all’altra, in diverse direzioni, tutte parti della stessa pietra lavorata, ma diverse, diverse, alcune necessariamente contrapposte. Che siano disposteContinua a leggere “A un passo da un mondo perfetto, Daniela Palumbo”

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito