I DELITTI DI WHITECHAPEL, Guido Sgardoli, Massimo Polidoro

Quando mi accosto a un mondo narrativo cerco l’entrata e aspetto che si apra un varco, leggo e pian piano mi inoltro nella trama, mi fermo, torno indietro, cambio il modo dei passi, il ritmo, il respiro, cerco luoghi dove andare. Osservo e ascolto il paesaggio, i personaggi, il movimento; dal risuonare del terreno sentoContinua a leggere “I DELITTI DI WHITECHAPEL, Guido Sgardoli, Massimo Polidoro”

Mia, Antonio Ferrara

Spesso quel che scrivo di un libro è l’ immagine che mi si è accesa leggendolo. E’ qualcosa di fisico, un’impronta multisensoriale che ricorderò per sempre, sarà viva sempre quando penserò a quel racconto. “Mia” è la storia di un femminicidio, narrata in maniera unica, personale, trasversale, da Antonio Ferrara. Non è venuto su perContinua a leggere “Mia, Antonio Ferrara”

A casa tutto bene, Antonio Ferrara

Non si capisce perché Antonio Ferrara debba scrivere così tanto. Un giorno esce un libro sui bambini di guerra, un altro esce un libro sugli sbarchi a Lampedusa, l’altro un libro su Ginetto Bartoli il “Giusto tra i Giusti”, poi una storia d’amore in campo di concentramento, poi c’è quello dei due che senza occhiContinua a leggere “A casa tutto bene, Antonio Ferrara”

Il cuore di Giovanna d’Arco, Michelangelo Rossato

“ Sono tempi oscuri ” Inizia così il racconto di Michelangelo Rossato, ed è subito casa: Anno Domini 2019. Ah no, si parla del 1400… Un albo straordinario, ve lo dico subito. Straordinario sotto tanti punti di vista che ci vorrebbero pagine per raccontarli. Emerge dal passato dell’autore, dal suo essere affascinato da sempre dallaContinua a leggere “Il cuore di Giovanna d’Arco, Michelangelo Rossato”