La Divina Commedia, Daniele Aristarco, Marco Somà

Ho comprato questo albo il giorno stesso dell’uscita in libreria: 9 Marzo 2021. Ero impaziente di vederlo, trepidante direi. L’ho aperto ancor prima di tornare alla macchina, uno sguardo alle pagine interne mi ha fatto mancare il fiato e ho deciso che non l’avrei guardato lì, né dentro né fuori la macchina. A casa hoContinua a leggere “La Divina Commedia, Daniele Aristarco, Marco Somà”

LEGGERO LEGGERÒ, Antonio Ferrara

GUIDA IMPERTINENTE ALLA LETTURA E ALL’ AMORE PER I LIBRI Di questo libro mi chiedo se di edizione in edizione lieviterà, come pasta del pane cresciuta al calduccio. Quali e quante mani lasceranno impronta nell’impasto, in quante parti sarà spacciato come pasta madre che traversa le strade, le piazze e, mi han detto, gli oceani.Continua a leggere “LEGGERO LEGGERÒ, Antonio Ferrara”

DAL SILENZIO NASCONO STORIE, Alfonso Cuccurullo e Federico Squassabia

“Dal silenzio nascono storie”, così sono nate queste, nel silenzio delle notti in quarantena, a Marzo 2020. Insonnia, paura, silenzio. Finestra aperta da cui s’affacciano suoni, dai suoni emergono ricordi, i ricordi diventano storie. Storie che curano, storie medicina, storie che carezzano l’anima sofferente, la abbracciano anche quando abbracciarsi non si può. Mantengono del cantastorieContinua a leggere “DAL SILENZIO NASCONO STORIE, Alfonso Cuccurullo e Federico Squassabia”

IO VENGO DA corale di voci straniere, Daniele Aristarco

Da dove si venga e dove si vada, in questi tempi, si fatica a capire. Io fatico, mi sento persa, nel deserto, ferma. Pietre sassi sterpaglie, un panorama non facile. Per questo motivo mi chiedo da settimane se i racconti di Daniele Aristarco, scritti un paio d’anni fa per farci conoscere le voci di chiContinua a leggere “IO VENGO DA corale di voci straniere, Daniele Aristarco”

Narrare ai tempi del coronavirus

Raccontare storie. Nelle biblioteche prima del virus, da casa al tempo della quarantena. Un grande silenzio ora, spazio vuoto, da riempire di senso. Il senso delle storie. Come volontaria del Circolo dei Narratori di Bergamo mi son trovata a narrare il giovedì in biblioteca e il lunedì seguente da casa, come facendo scorrere la voceContinua a leggere “Narrare ai tempi del coronavirus”

Incontro con l’autore: Gabriele Clima

L’albero delle storie. “L’albero delle storie”, Gabriele Clima, Il battello a vapore Non avendo foto dell’evento di ieri, pubblico questa del mio albero di Natale: l’albero delle storie che ho amato. Introduco così Gabriele Clima che, dell’albero delle storie, ha scritto il libro. Potevamo ieri non essere ai piedi dell’albero delle storie? Una diversa forma,Continua a leggere “Incontro con l’autore: Gabriele Clima”

Cosario dell’intercultura, il potere relazionale delle cose

Ho girato intorno a questa restituzione per tre giorni, chiedendomi se fermarmi o meno. Non che non ci sia nulla da dire, ma si può e si deve ogni volta dire qualcosa? COSA è la scelta tra il fermarsi e raccontare, restituire, allargare in cerchi concentrici, o andare oltre, staccare, dimenticare, seguire il tic tacContinua a leggere “Cosario dell’intercultura, il potere relazionale delle cose”

AFFABULARE, il racconto del raccontare, Bergamo giugno 2020

” Di questo impasto umano son fatte le storie, di questo impasto di storie è fatto l’umano “ Ho partecipato l’altra sera al racconto di Candelaria, a casa di Emy e famiglia questa volta, la terza per me. Ogni volta è stupore per quanto sembri la prima. Viva di nuova linfa. In questi tempi inContinua a leggere “AFFABULARE, il racconto del raccontare, Bergamo giugno 2020”

80 Miglia, Antonio Ferrara

80 Miglia è un viaggio, un libro, un racconto che viaggia. Ti svegli il mattino, ci entri, inizi a leggere, e per andare avanti devi tirar fuori dalle tasche un pezzo di binario, inchiodarlo a terra; poi un altro e un altro ancora. Fino a che ne hai messe insieme 80 miglia. Parole che diventanoContinua a leggere “80 Miglia, Antonio Ferrara”

I figli del bosco, Giuseppe Festa

Ho conosciuto Giuseppe Festa nei mesi passati, ascoltato le sue presentazioni libri e un concentro dei Lingalad; lo ascolterei tutta la vita e colgo ogni occasione per farlo ascoltare ai miei figli. Un narratore, un cantastorie, un musicista, uno scrittore, che altro? Per questi motivi il suo “I figli del bosco” è arrivato nei regaliContinua a leggere “I figli del bosco, Giuseppe Festa”

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito