IT, Stephen King

ANALISI DELL’INCIPIT di “IT”, Stephen King Nella struttura del romanzo il tempo si alterna con capitoli che accanto al titolo hanno l’anno di riferimento, il primo capitolo è ambientato nel 1957, il tempo storico presente nel romanzo è il 1984. Nel colophon vedo che il coyright di IT è registrato nel 1986, quindi il tempoContinua a leggere “IT, Stephen King”

GOODWILL, Manlio Castagna

Goodwill è una cosa seria. Che sia horror, dark, western, sia quel che sia non mi pare questa la domanda, la domanda è: Cos’è il male? A questo ci porta Manlio Castagna, a specchiarci nel male. E quando dico che ci porta, intendo che noi siamo uno dei personaggi del racconto, forse il principale. IlContinua a leggere “GOODWILL, Manlio Castagna”

AUTOBIOGRAFIA SPORTIVA, da David Foster Wallace a Agassi

Open è un’autobiografia sportiva di indiscusso valore letterario. Come quasi tutte le biografie di questo genere è scritta da un ghost writer, in questo caso da J.R. Moheringer la cui prosa è incantevole in “Il bar delle grandi speranze”, chiara e focalizzata in “Open”. Ho incrociato in questi giorni un racconto di David Foster WallaceContinua a leggere “AUTOBIOGRAFIA SPORTIVA, da David Foster Wallace a Agassi”

BOLOGNA CHILDREN’S BOOK FAIR 2022

Da dove possiamo guardare la BCBF 2022? Possiamo immaginare uno sguardo orizzontale che osservi gli ultimi quattro anni, mettendoli in relazione l’uno con l’altro? Forse sì, immaginando una soluzione di continuità intesa come in geologia: “soluzione di continuità” significa fessurazione nella roccia. La terraferma di oggi è l’altro lato del burrone di ieri: 2019 –Continua a leggere “BOLOGNA CHILDREN’S BOOK FAIR 2022”

IL BAR DELLE GRANDI SPERANZE J.R. Moehringer

A seguito del film “Tender Bar” ho letto “Il bar delle grandi speranze”, da cui è tratto. L’avevo amato anni fa, riletto con altrettanto piacere in questi tempi e ricominciato dall’inizio appena finita la seconda lettura. Mi sono dunque accomodata nel prologo, che avevo letto velocemente la prima e la seconda volta. Non è scontatoContinua a leggere “IL BAR DELLE GRANDI SPERANZE J.R. Moehringer”

The Tender Bar, Il bar delle grandi speranze

“Il bar delle grandi speranze” è il titolo del libro autobiografico da cui è tratto “The tender Bar”. L’autore è J.R. Moheringer, premio Pulitzer. Andre Agassi lesse la biografia di Moheringer e desiderò che questi scrivesse la sua storia, tanto da chiederglielo. Moheringer scrisse così “Open” diventando il ghost writer più figo dell’universo e regalandoContinua a leggere “The Tender Bar, Il bar delle grandi speranze”

Per chi splende questo lume, Virginia Gattegno con Matteo Corradini

“La mia vita oltre Auschwitz”. Nella parola ‘oltre’ l’orizzonte che abbraccia una vita intera. Matteo Corradini dà forma e voce ai ricordi di Virginia Gattegno. A questi affianca cuore, sguardo, tenerezza, e un modo nuovo di narrare le memorie di chi ha attraversato Auschwitz. Nella scrittura di precedenti romanzi che intrecciano la Shoah, l’autore siContinua a leggere “Per chi splende questo lume, Virginia Gattegno con Matteo Corradini”

CARRIE, Stephen King

“(…) Non mi andava di sprecare due settimane o magari addirittura un mese, nella creazione di una novella che non mi piaceva e non sarei stato in grado di vendere. Così me ne sbarazzai. La sera dopo, al mio ritorno da scuola, Tabby ne reggeva in mano le pagine. Le aveva adocchiate svuotando il cestino,Continua a leggere “CARRIE, Stephen King”

CRUDO, Ornella Della Libera

Se fosse cibo, crudo sarebbe ciò che non è passato attraverso il calore del fuoco. Così voglio interrogare questo libro, e interrogarmi, liberare domande attorno a un tavolo di lettori: immaginare che sia cibo per la mente. Cibo che possiamo utilizzare crudo o passare alla luce e al calore della fiamma; in ogni caso qualcosaContinua a leggere “CRUDO, Ornella Della Libera”

ALIBEL, Gabriele Clima, Francesca Carabelli

“Una storia non è fatta dalle cose che racconti, ma da come le metti in relazione”. In Alibel sono raccontate moltissime cose, ma come son messe in relazione è da far girar la testa. È stato per me un viaggiare intenso, avanti e indietro nel testo, a cambiare punti di vista, scovare relazioni, lasciar emergereContinua a leggere “ALIBEL, Gabriele Clima, Francesca Carabelli”

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito