Informazioni

Elena Elle Comana è il nome con cui sono conosciuta nel web, se fossi un’artista lo definirei nome d’arte. Sulla terraferma e sui documenti sono Elena Lozza, a volte mi firmo solo Elle. Una matriosca tiene dentro tutti questi nomi, in tutti mi riconosco.

Massofisioterapista di professione, ho dedicato negli ultimi anni sempre più energie alla passione per la lettura e la scrittura, a studiare e formarmi. Il covid-19 vissuto in Bergamo ha segnato un passaggio netto: lettura e scrittura sono state zattere a cui aggrapparsi nel buio.

Che ne è stato del mio lavoro con il corpo, lo studio la dedizione e l’amore per la cura, il contatto, l’incontro con l’altro? Si è trasformato in sguardo e parole: la luce e il modo attraverso cui vedo e racconto il mondo. Per me non c’è molta differenza, il libro è un corpo, il corpo è un racconto.

Non saprei dire se un giorno scriverò qualcosa di diverso da questi quadri, cornici in cui ricreo un mondo in piccolo, piccolissimo. Curo ogni scritto come un haiku o un ikebana, una persona, un piccolo di qualcosa che nel suo genere è equilibrio, completezza, bellezza.

Sono volontaria del Circolo dei Narratori di Bergamo con cui mi formo e per cui curo il progetto scrittura de “La compagnia dei Racconti”. Presto voce e sguardo, quando possibile dal vivo in biblioteche, cortili, eventi per la cittadinanza. Nella passata e presente pandemia il nostro raccontare si adatta, ricreando sempre la possibilità di tessere reti, ascolto, cura, vicinanza attraverso le storie. Storie del focolare attorno a cui raccogliersi, stringersi, trovare speranza.

Non mi decidevo mai ad aprire un blog, ma da sempre sapevo che se l’avessi fatto si sarebbe chiamato Abracadabra, parola che nell’ebraico biblico significa:

Mentre parlo creo, creo con le parole”

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: