“Cupo incanto”, Marianna Cappelli, Antonio Ferrara

Immagini

Se penso a dove originano le parole, da dove cerco di tirarle fuori, vedo immagini. A volte mi pare che scendendo lungo la catena delle parole, delle storie del mondo, si cada dentro a immagini, che preesistono, che erano e sono prima del suono, prima del verbo, prima della parola. Primigenie, immote, eterne.

Le fotografie di Marianna Cappelli mi portano sempre lì, al momento in cui le immagini si animano e prendono vita, si muovono, emergono nel nostro presente e raccontano storie. Nello scatto dell’obiettivo lei ferma un’immagine del reale, e ne coglie la vita. Lo scatto è scintilla, movimento, genera una storia che prosegue, che può essere raccontata in molti modi. 

Le sue fotografie sono aperte, domande a cui ognuno può rispondere nel modo che sente. Così fa Antonio Ferrara, creando poesie, piccole storie che si affiancano a ogni foto, racconti oltre il racconto.

Così possiamo fare noi. Cosa emerge in forma di ricordo, di emozione, di tensione? Cosa fa risuonare in noi quell’immagine?

In questo nostro tempo saturo di parole, slogan che saettano in ogni direzione e sovrastano ogni riflessione, il silenzio è necessario. Mi sono lasciata cadere nelle immagini di “Cupo incanto”, come scivolando in un lago d’acqua dolce, posandomi poi sul fondale. Rimango là sotto, illuminata dalla luce densa e silenziosa che filtra; ascolto suoni ovattati, e nulla dall’alto, nulla. Solo quiete, pace, silenzio. 

Forse per uscire da lì mi aggrapperò alle parole, al filo delle poesie di Antonio. Forse, quando ne avrò voglia. Ora rimango. 

Marianna ha la capacità di fotografie belle e poderose, ha anche la capacità di fotografie belle in un modo inconsueto del bello. Fotografie che a volte badano al racconto più che alla nitidezza del momento; aprono finestre e da quelle aperture il vento, le foglie, la luce, i giochi dei bambini, le grida dei grandi, le nuvole del mondo sulla terra; e la luce, che ridefinisce i contorni, le possibilità, gli strappi del tempo a cui passare attraverso…

È un mondo straordinario questo di Marianna. Un mondo che si apre e accoglie, e poi dà la spinta. Come sull’altalena, come al gioco del mondo, come ai primi passi per andare avanti, un passo avanti l’altro, lontano. A scoprire cosa c’è, nel mondo. Cosa c’è.

Cupo incanto, Marianna Cappelli, Antonio Ferrara, Animamundi editore

*

4 pensieri riguardo ““Cupo incanto”, Marianna Cappelli, Antonio Ferrara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: