Scrivere recensioni per principianti

Come, e perché.

Mi chiedono spesso come scrivo recensioni, più che altro rispondo il perché. Del come non è che abbia molto da dire, se non che mi invento sempre e vado a braccio ed emozione. Tutto lì. Anche va detto che a forza di leggere bei racconti e scritture meravigliose ci rimane attaccato qualcosa. Abbiamone fiducia, dai. Non finisce con le scuole la possibilità di imparare e mettersi in gioco.

Credo che diversi siano gli ambiti e le competenze applicati allo scrivere recensioni: c’è chi ha formazione specifica e sa analizzare anche tecnicamente un testo, chi sta studiando e lo analizza secondo format richiesti dai corsi di studio, chi non ha formazione specifica e scrive della propria esperienza e del carico di emozioni, del percorso compiuto leggendo un libro. Chi fa tutto ciò e altro ancora. Mille sfumature. Credo tutte rimandino una scheggia di luce, o buio, evocate dal racconto, insieme tracciano una diagonale che lo attraversa e riporta in proiezione. Un gioco interessante, anche meraviglioso, bellissimo quando i vari sguardi si intrecciano e arricchiscono l’un l’altro. Una storia non si esaurisce mai, non rimane confinata in un libro: noi tutti siamo fiume che la fa scorrere e muovere in diverse direzioni, all’infinito.

Neil Gaiman scrive “Fai un’opera d’arte” di ciò che sei, di ciò che hai, qualunque cosa sia. Da sempre io mi lascio guidare da “Usa ciò che hai per creare”, fossero anche tre stuzzicandenti, se quelli hai quelli usa, che altro dovresti usare?

Da ciò emerge lo stile unico, la cifra stilistica di ognuno di noi. Vedi tre stuzzicadenti messi in modo tale che, così, non li avevi visti né pensati mai. Ma tu guarda che roba, che idea. So so good.

Credo che nel veloce liquido di internet le recensioni vengano lette pochissimo, io stessa non le leggo quasi mai, tendo a scivolare e semplicemente ricordare chi ha consigliato cosa, interfacciare i vari chi e le varie cose, scegliere quale libro leggere. Da questo punto di vista penso siano più efficaci tre righe scritte sopra l’immagine e rimandate a clik clik da tantissimi utenti, che non una bellissima recensione che in pochissimi si fermano a leggere e meno che mai a rimandare. Sempre da quest’ottica credo lo sforzo e il coraggio di mostrare il nostro sentire al mondo intero nel web sia matematicamente protettivo perché, amici, non ci si fila nessuno. Stiamo sereni. Serve più a noi.

Serve ad allenarci allo sguardo, alla meraviglia, alla codifica e trasformazione delle emozioni. E’ la possibilità di scaldare e mettere a produzione il laboratorio alchemico che abbiamo nella pancia, che se appena lo facciamo funzionare ci trascina oltre ogni previsione. E’ imparare ad andare oltre la comfort zone, è vedere per vedersi, tradurre per capirsi. E’ incanto, e meraviglia.

Dunque, io fo così:

Prendo sta matassa di emozioni che ho dentro alla fine della lettura del libro, a volte pure a metà, a volte a pag. 12, e la uso per scrivere cosa quel libro sta evocando in me. Il mio scrivere è sempre rivolto all’autore, immagino di scrivere a lui, sia che alla fine abbia la possibilità di mandargli lo scritto on line, sia che non ne abbia possibilità in caso di autori esteri o deceduti.

A volte risparmio l’energia e la disciplina di scrivere su un libro di cui non posso raggiungere l’autore a favore di un altro: per me scrivere una recensione è restituzione del dono, rimandare energia all’autore, dirgli ciò che il suo scritto mi ha smosso. Il fine è puro ringraziamento, rispecchiamento, incoraggiamento a scrivere ancora, linfa vitale all’editoria contemporanea che si muove se l’energia si muove. Partigianeria dal basso, ossigeno al fuoco dei cantastorie, contributo alla luce e alla speranza nel mondo.

Detto così poi diventa facile:

Se scrivi all’autore va da sé che non gli racconti chi sono i personaggi, cosa succede nel libro, quali sono i colpi di scena e come va a finire. Li sa già, li ha scritti meglio di te. Difficilmente gli scrivi che avresti scritto diversamente una parte o direzionato diversamente la storia. Difficilmente, dico.

Dunque qui si apre l’infinito:

Cosa gli scrivi della sua storia che lui non sa già?

*

Non scrivo spoiler, trama, personaggi del libro per il motivo di cui sopra. A dire il vero entrando da quel punto di vista non mi viene nemmeno in mente di usarli, non è uno sforzo. Allo stesso tempo se mi serve per raccordare la mia narrazione usare nomi, fatti, particolari del racconto, li uso. Senza pena. Succede raramente, ma se mi servono li uso. Con attenzione, per non svelare a quei due tre lettori che si interesseranno alla recensione cosa troveranno nel libro.

Ultimamente mi è sorta l’urgenza di scrivere una recensione attorno a uno spoiler, parlare solo di quello. L’ho fatto, avvisando il lettore in modo che potesse stare lontano dallo spoiler.

Ieri ho scritto una recensione entrando dalla copertina, indicando quella come recensione.

Domani chissà, è meraviglioso trovare modi nuovi di raccontare, buttare il cuore sempre un poco più in là, trovare sguardi nuovi, ottiche e traiettorie, usare mezzi diversi, mescolare il tutto, metterli nel forno, vedere che ne esce, tenere, buttare, amalgamare, imprecare, gridare che manco per crepare leggerò, scriverò, e poi farlo lo stesso perché c’è quel sangue roboante che si nutre di lettura e scrittura, e quando lo metti in moto ha fame di se stesso e spinge sempre avanti, in alto in basso di lato e in obliquo, spinge da tutte le parti. Non riesci a farlo tacere. Anche quando cadi e limi le ginocchia sull’asfalto, e piangi e imprechi, e infine sempre, qualcuno ti ascolta e viene a darti una mano e un sorriso.

C’è questo reale che schizza fuori dal virtuale che è talmente tanta roba da non saper nemmeno da che parte raccontarla.

Buone recensioni boys e girls, mettetevi in gioco se vi va.

Giochiamo.

*

One thought on “Scrivere recensioni per principianti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: