Peppino Impastato una Voce libera, Davide Morosinotto

Semplicemente Eroi forse siamo anche noi che edifichiamo muri di libri, mattone su mattone, li compriamo come fossero Buoni del Tesoro – BTP – dedicandogli soldi che non spendiamo su altri fronti. Quando mi assale la paura della povertà compro un libro di soppiatto, è il mio rito magico di prosperità: un libro è ricchezza, due libri è navigare nell’oro. Quando mi sento ricca compro libri che chiamano ricchezza. Una vertigine che si autoalimenta.

Dunque i miei figli non avranno rendite di altro genere ma qualcosa appresso lo porteranno sempre: le storie che gli abbiamo regalato e raccontato. In questo poco tempo che ci separa dal loro inabissarsi nel regno della dipendenza digitale li rimpinziamo di storie. A volte li immagino come due panini del mcdonald rimpinzanti di grasso-storie che colano, e spero che bastino a nutrirli nei tempi di magra. Se non è pensare al futuro questo…

Ad ogni modo, sebbene abbiamo l’enorme ricchezza di trovare qualunque libro in biblioteca, all’ inizio di quest’anno abbiamo deciso di acquistare un libro al mese della serie Semplicemente Eroi (Einaudi Ragazzi) per darci un segno più deciso. Per decretare la nostra militanza sul fronte della civiltà e della memoria, quella storica, non quella dei lombrichi che va tanto di moda.

Detto fatto, ieri ho finito di leggere “Peppino Impastato una Voce libera” di Davide Morosinotto.

Un libro che mi ha stupito per la sua linearità e semplicità, il suo essere immerso in una luce che non lascia spazio a nessuna ombra. E’ tutto chiaro come il sole di mezzogiorno in Sicilia. L’ho anche letto di notte, eppure ho in mente solo caldo e sole, sole e caldo, luce che illumina.

Davide Morosinotto è un eccellente narratore per ragazzi, il suo “ La sfolgorante luce di due stelle rosse” è un’opera letteraria anche complessa nel suo intrecciare romanzo con sfondo storico. Mi ha dunque stupito questo tirare a lucido, portare fuori al netto di ogni orpello, mostrare con così grande semplicità questa storia affatto semplice e luminosa. Una semplicità sfolgorante che non lascia ombra ad alcuna banalità. E non lascia dubbi. Ti accompagna nelle domande giuste, e nelle risposte giuste.

Mi son chiesta il senso del raccontare così a portata di mano, dei ragazzi ma anche degli adulti, una verità storica. Credo il senso sia nella possibilità di renderla accessibile in modo chiaro, inequivocabile e immediato. E che la grandezza di tutta la collana sia questa.

Abbiamo bisogno di storie chiarissime, alla portata di tutti e narrate con la meglio maestria. Abbiam bisogno di conoscere tutto e ne abbiamo bisogno alla svelta. Abbiamo bisogno di strumenti da porgere ai bambini, ai ragazzi in crescita, che contengano tutto quello che a loro serve, per farsi le domande giuste, per darsi le risposte giuste.

Questa narrazione contiene gli anticorpi, per riconoscere e combattere.

Ancor più spettacolare è immaginare queste piccole e potentissime storie una accanto all’altra, come strumenti nella valigia del crescere. Immaginare gli autori che si danno il passo e la mano, raccontando ognuno un pezzo del vivere civile, costruire comunità, imparare dal passato, immaginare il futuro. E scegliere.

A questo serve la collana “Semplicemente Eroi”: ad avere i tuoi Eroi nel cassetto che ti suggeriscono la mossa giusta da fare, in qualunque momento tu ne abbia bisogno.

Così Sia

*

“Peppino impastato una voce libera”, Davide Morosinotto, Einaudi Ragazza, collana Semplicemente Eroi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: